Prima Manifestazione di impegno e di dialogo con i cittadini del Circolo PD di Saviano per le prossime elezioni amministrative domenica 9 Ottobre ore 11.00 in P.zza IX Agosto 1867 #sipuofare #noisiamolasoluzione #avantilcambiamento. INSIEME PER CAMBIARE

Il giorno 9 ottobre il Circolo PD “Angelo Vassallo” ha promosso e organizzato l’iniziativa “LAB 1.0”, una manifestazione per presentare il progetto politico e le idee amministrative in vista delle elezioni amministrative che nel 2017 interesseranno Saviano che si è svolta simbolicamente nel porticato della Casa Comunale. La proposta avanzata dal nostro Circolo è quella di modificare nelle fondamenta il tenore della discussione politica nel nostro paese spostando progressivamente l’attenzione dalla conservazione degli equilibri all’esaltazione delle competenze e di rinnovare l’amministrazione al fine di affrontare i problemi del nostro paese e garantire miglioramenti effettivi, tangibili nella vita dei nostri concittadini. Riportiamo di seguito il documento di impegno politico del Partito Democratico di Saviano che il segretario del Circolo Enzo Trocchia ha letto nell'introdurre la manifestazione. “Buona giornata e un grazie sincero a tutti voi che siete intervenuti a questa manifestazione che riprende quella annullata del 18 settembre durante la festa dell’Unità. Manifestazione questa importante perché per noi rappresenta l’inizio di un percorso che ci porterà alle prossime elezioni Amministrative del 2017. Il Partito Democratico, il Circolo PD di Saviano è in campo con i suoi uomini e le sue donne, con i suoi progetti e le sue soluzioni per Saviano. Tale premessa che potrebbe sembrare ovvia, per un grande partito nazionale come il PD, diventa necessaria e va ribadita a gran voce qui a Saviano dove il candidato si “porta” come un santo in processione e nessuno chiede mai “che idee ha? che storia politica raccoglie? cosa intende fare?”. Negli anni ha perdurato una visione personalistica e padronale della politica comunale ridotta a spartizione di piccoli interessi personali. Questo vuoto di idee e di coscienza politica ha generato la mala amministrazione che abbiamo denunciato e contrastato in questi anni. L’elenco è lungo e ogni punto è una mazzata sul capo di tutti i Savianesi: il fallimento completo sulle opere pubbliche; le fogne; lo stadio P. Pierro; la piscina comunale; l’abbandono del verde pubblico; la viabilità; l’edilizia scolastica; la scarsità e inadeguatezza dei servizi a fronte di tasse alte; una gestione del territorio disordinata se non speculativa senza una visione globale di sviluppo della città, piegandosi spesso ad interessi particolari più che generali. Ma la sola denuncia delle numerose cose che non vanno o la sterile protesta non bastano, un elenco così lungo restituisce un’immagine chiara: come comunità siamo all’anno zero, e da qui bisogna sapere che si riparte, da ciò il titolo del nostro incontro di stamattina e della nostra proposta LAB 1.0. La nostra proposta vuole essere punto di riferimento per quei cittadini, quelle associazioni, quei partiti che si propongono un profondo rinnovamento della Politica e delle politiche amministrative del nostro paese e una netta alternativa all’attuale amministrazione. Noi vogliamo rappresentare lo strumento del cambiamento, un cambiamento reale, sostanziale, non estetico ed esteriore, né avulso dalla complessa realtà che ci circonda, impegnandoci a costruire e proporre soluzioni, a cercare con sforzo e lavoro quotidiano, con mediazione e con fermezza, con capacità e con merito di attuare queste soluzioni. Negli anni il nostro impegno è stato quello di procedere su questa strada di cambiamento, la nostra politica e sempre stata costruttiva e propositiva per un comune al servizio dei cittadini. Il Partito Democratico oggi dispone di una filiera politica ed amministrativa di rilievo (il Presidente della Regione, Consiglieri Regionali, Parlamentari nazionali ed europei, il Governo) che può, se correttamente e regolarmente sollecitata, risollevare e rilanciare il nostro paese e la nostra area, infatti anche in questi ultimi mesi pur rimanendo all’opposizione e senza rappresentanza nel Consiglio Comunale, il PD è stato costantemente al servizio di Saviano. Grazie all’impegno dell’On. Manfredi, del Presidente De Luca, dei nostri Consiglieri Regionali con 2 Decreti dirigenziali il N. 43 del 1 Giugno 2016 e il N. 132 del 09 Agosto 2016 è stato deliberato dalla Regione Campania uno stanziamento da 1,7 miliardi di euro per evitare che il cosiddetto “sistema Caldoro”, la famigerata accelerazione di spesa, portasse alla perdita di tante risorse europee e portasse tanti Comuni in default. Tra questi fondi sono arrivati a Saviano grazie al costante impegno del Circolo gli 800.000 euro per il completamento del sistema fognario e 667.000 euro per il miglioramento dell’efficientamento energetico. In questo lavoro quotidiano, in queste battaglie concrete vuole impegnarsi il PD di Saviano, reperire e avere la capacità di fare arrivare questi fondi per le tante opere infrastrutturali necessarie, per una ridistribuzione delle risorse in favore di un miglioramento progressivo e sostanziale della qualità e del tipo dei servizi offerti sul territorio comunale. Noi come Circolo PD di Saviano abbiamo gli uomini e le capacità intellettuali, morali e tecniche per essere il fulcro del necessario cambiamento e nelle prossime settimane ci rivolgeremo a quei cittadini e quei soggetti (Partiti, Associazioni, Cittadini) che realmente lo vogliono per riportare a Saviano la politica e l’amministrazione al servizio del Bene Comune.”
Data Creazione: 
Lun, 03/10/2016 - 13