Consiglio Comunale del 9 Giugno 2010

CONSIGLIO COMUNALE DEL 9 GIUGNO 2010

PRESIDENTE: buonasera, accomodatevi, grazie … tutti quanti ok, passiamo all’appello.

SI PROCEDE CON L’APPELLO

SEGRETARIO: 6 assenti e 15 presenti. LA SEDUTA E’ VALIDA.
PRESIDENTE: buonasera, passiamo alla trattazione del primo punto all’ordine del giorno: “SITUAZIONE ECOLOGICA ED AMBIENTALE. BILANCIO AMBIENTALE”. La parola al cons. Mazzocca.
MAZZOCCA: buonasera, io devo dire la verità su questo primo punto mi fa piacere intervenire e quindi iniziare con questa cosa e diciamo che il primo punto consiste in due in uno, SITUAZIONE ECOLOGICA AMBIENTALE E BILANCIO AMBIENTALE. Il mio intervento si riferisce specificamente al Bilancio ambientale e che questa proposta fatta già circa un anno fa, sulla quale c’è stata una grossa discussione e quindi un’ampia discussione voglio dire, e si arrivò a dire e quindi a definire questa cosa come una proposta interessante quindi applicabile anche in via sperimentale e ricordo che in quella occasione il cons. Cappiello prese atto di questa cosa anzi disse che era una cosa importantissima e che bisognava, indubbiamente, intervenire e quindi abbiamo fatto … ho fatto una proposta, ho fatto una relazione, sta allegata agli atti, io non è che la voglio leggere un’altra volta perché significa ripetermi sempre anzi io vorrei che in riferimento a questa proposta che cosa ne pensa la maggioranza. Fu definito diciamo … furono definite alcune aree, aree di competenza che facevano parte di questo Bilancio Ambientale in via sperimentale come verde urbano e tutela degli animali, mobilità sostenibile e rifiuti quindi allegare a questo le Politiche ambientali per l’anno di partenza che doveva essere il 2009 però noi stiamo già nel 2010 quindi potrebbe essere un Bilancio sperimentale per l’anno successivo se c’è la condivisione di tutto il C.c. E’ stata allegata una relazione nella quale, diciamo così, sono stati settoriato degli obiettivi, obiettivi prioritari, ambiti di intervento e politica di impegni, quindi tutta … mobilità sostenibile e rifiuti quindi nel … inizialmente operiamo in questo senso considerando queste tre aree e naturalmente ripeto se la maggioranza è d’accordo possiamo eventualmente proseguire per la votazione.
PRESIDENTE: la parola al cons. Cappiello.
CAPPIELLO: grazie, buonasera a tutti, per quanto riguarda il Bilancio ambientale giustamente è stato esposto da parte del Vicepresidente Mazzocca cosa detta, se non ricordo male, un anno fa tanto è che questo punto è da circa un anno che si porta avanti e non riusciamo mai ad esaurirlo tanto è che poi questo punto è cambiato anche di connotati perché quando fu proposto a suo tempo c’era una situazione dal punto di vista ecologica non delle migliori nel nostro paese cosa che, voglio dire, per alcuni aspetti c’è ancora e riguarda essenzialmente la società, la ditta che fa la raccolta dei rifiuti, la possibilità di avere una gara europea etc. etc. cosa che stiamo dicendo da tre anni ma che non vedono mai la dirittura di arrivo e quindi questo punto che era nato in un momento particolare è stato protratto nel tempo, “di proposito” perché non si discutesse di cose fondamentali, qual è la situazione ecologica e ambientale del nostro paese; va bene il Bilancio Ambientale ma come dicemmo a suo tempo, il Bilancio Ambientale è un fiore all’occhiello in una situazione, diciamo, di equilibrio positivo. Io credo che noi ancora non siamo riusciti a passare il guado, stiamo ancora nella situazione di vedere come organizzare al meglio e il servizio di raccolta e di smaltimento perche da più parti ogni tanto emergono le voci che il cittadino ha ripreso a fare la raccolta differenziata nelle varie buste però a volte stesso coloro i quali raccolgono i rifiuti mettono tutto insieme e lo portano verso le discariche e non so ancora per quanto tempo staranno aperte queste discariche speriamo quanto prima, voglio dire, si abbia anche una risposta da parte del Governo centrale che ha partecipato non poco … si è impegnato non poco a suo tempo su questo argomento. Allora la situazione ecologica ambientale, io credo che vada al di la del discorso del Bilancio ambientale, cosa giusta e via di seguito ma è il fiore all’occhiello, la ciliegina sulla torta ma noi vogliamo sapere rigorosamente da questo C.C. che purtroppo si riunisce ogni due mesi, due mesi e mezzo, tre mesi in maniera molto dilatata nel tempo, vorremo sapere, avremo piacere di sapere lo stato, la situazione ecologica ed ambientale del nostro paese da parte naturalmente del delegato perché non assessore o del Sindaco a maggior ragione che è responsabile di questo esecutivo, in particolare come avviene la raccolta, a chi viene affidata, ogni quanto viene affidata, ogni mese, ogni due mesi, ogni tre mesi ancora non è chiara questa situazione, di tanto in tanto si vede una determina fatta dal Comandante però stiamo andando avanti da quasi tre anni in questo modo, non credo che sia il caso di continuare in questo modo. Sito via Madonnelle una volta diventa centro di raccolta, protestano i cittadini, si transenna il tutto, si mette il centro di raccolta da un’altra parte magari protestano gli altri cittadini e si ricomincerà la tiritera, non si risolve mai il problema ed è un problema che si trascina nel tempo. C’è da fare una gara per dare in gestione la raccolta? Triennale, quinquennale non lo so, vorremo sapere quali sono i tempi per l’espletamento della gara quindi sappiamo che è in atto la realizzazione dell’isola ecologica, io ho partecipato anche ad una commissione con il cons. Nardi e mi sembra che sia la ditta che il Direttore dei lavori stiano andando abbastanza speditamente su questa attività perché altrimenti si perderebbero i finanziamenti e quindi, voglio dire, anche questo: dirci a che punto è l’isola ecologica, come si prevede di organizzare il tutto e via di seguito. Io penso che questo sia molto più importante per poi arrivare a fare il discorso del Bilancio ambientale.
PRESIDENTE: la parola al cons. Nardi.
NARDI: buonasera. Niente cercherò se nel … in breve di dare delle risposte alle cose richieste dall’amico Ciccio quindi niente, noi è giusto che sono d’accordo quando si dice che il Bilancio ambientale sia un po’ il terminale di un percorso che debba essere il fiore all’occhiello di una ottimizzazione del servizio e quindi su questo sono molto d’accordo, noi stiamo alla ricerca di un equilibrio totale prima di poter arrivare al Bilancio ambientale in quanto in questi ultimi periodi un po’ gli Uffici, sia gli Uffici di Ragioneria, l’Ufficio Tributi stanno un po’ lavorando molto su quando riguarda l’evasione … gli evasori delle tasse e quindi volevamo fare tutto un percorso diverso perché siamo partiti con le abitazioni poi man mano stanno arrivando anche le comunicazioni a professionisti e anche ad aziende quindi avere un quadro preciso di tutta la situazione per poi alla fine, insomma, passare a quello che è l’atto finale del Bilancio. Devo comunicare che noi abbiamo, in questo ultimo periodo, recuperato qualcosa come trecento evasori, quindi trecento evasori significa che noi abbiamo recuperato quasi duecentomila euro di evasori per quanto riguarda i rifiuti e duecentomila euro moltiplicati negli anni in cui poi si è accertato che quella abitazione era locata, sono un po’ di soldi che poi l’ass. alle Finanze in seguito penso che dirà e ricorderà. Niente, mi si chiedeva la raccolta come veniva fatta, la raccolta viene fatta da una ditta che ha vinto una gara d’appalto nel dicembre 2009, era una ditta che meno male ci dava un po’ di affidabilità rispetto a quelle precedenti che avevamo avuto e ci dava meno problemi rispetto alle situazioni precedenti e quindi nel rispetto delle norme vigenti a questa ditta è stata … in attesa dell’espletamento della gara europea è stata fatta una proroga fino al 30 di settembre del 2010 quindi una proroga unica, definitiva non mese mese ma una proroga di servizio fino al 30 settembre e abbiamo anche approvato tutto il …. Si, lo stavo dicendo, abbiamo anche approvato un capitolato per quanto riguarda la gara europea, abbiamo tentennato un attimo perché come sapete prima il Decreto … il 195 se non mi sbaglio, un Decreto Ministeriale che prevedeva che le province dovevano insomma assumere con delle società loro il servizio di raccolta di smaltimento, c’è stato un momento, diciamo, di non chiarezza per cui abbiamo preferito prorogare questa ditta fino a settembre ma nel contempo abbiamo avviato tutte le procedure, abbiamo dato tutte le giuste pubblicazioni al capitolato che abbiamo approvato e quindi alla gara europea. I termini per la presentazione delle offerte, quindi già si parla di una fase avanzata della gara, scadono il 18 di questo mese, finisce a mezzogiorno del 18 di giugno finisce il termine con cui le ditte possono presentare un’offerta per la raccolta e lo smaltimento sul nostro territorio e la gara sarà espletata il giorno 24 di giugno quindi 6 – 7 giorni dopo la presentazione delle offerte e niente, quindi queste sono un po’ le azioni che abbiamo fatto, un po’ le cose, insomma, concrete e sono state anche un po’ dettate da quelle che sono stata le opportunità, insomma, le necessità del momento. Volevo approfittare di questa occasione per dire che con per quanto riguarda la questione ambientale per un risanamento ambientale su tutto il territorio noi come amm.ne ci siamo posti un obiettivo che è quello di cercare di rendere più vivibile il nostro territorio e in questo chiediamo supporto, chiediamo collaborazione non solo ai cons. … a tutti i cons. del C.c. di maggioranza e opposizione che sia ai cittadini e alle associazioni presenti sul territorio perché in questa fase, in questo periodo particolare stiamo vivendo un periodo, io definirei un momento storico particolare, penso che tutti sapete che stiamo bonificando … si sta facendo una grossa bonifica per quanto riguarda i regi lagni e le strade che sono adiacenti i regi lagni. Non basta soltanto fare questi interventi di bonifica ma secondo me c’è bisogna anche della collaborazione di tutti per salvaguardare questo intervento che stiamo facendo … l’intervento lo sta facendo la Regione Campania per la verità a totale costo, a totale costo della Regione Campania per il Comune il costo di intervento è zero tranne, diciamo, quell’assistenza di carattere … di tanto mandiamo un Vigile Urbano per poter gestire un po’ quello che è il flusso di traffico, la viabilità. Quindi dicevo la Regione Campania sta facendo questo intervento, intervento previsto su tutta la tratta dei regi lagni; è una scommessa che stiamo facendo un po’ tutti quanti come dicevo una scommessa che ritengo che l’ambiente non ha nessun colore politico, l’ambiente è il posto dove viviamo un po’ tutti e quindi insomma l’invito è a tutti quelli che collaborano su questa cosa, collaboreremo per noi stessi, come dire, come spesso diciamo per i nostri figli e anche soprattutto per i nipoti, per i nostri cittadini. Niente, penso di essere … è esatto, infatti mi si chiedeva anche dell’isola ecologica, mi ha fatto piacere che Ciccio mi ha ricordato … che il cons. Cappiello mi ha ricordato la cosa, l’isola ecologia noi insieme all’ingegnere l’abbiamo un po’ … prima di partire il progetto … diciamo non proprio prima di partire, devo essere onesto, proprio nella fase in cui si era fatta la consegna dei lavori diciamo per i capelli abbiamo ripigliato …. Cioè ripigliato … si è arrivato in tempo a fare questa commissione perché per illustrare quali erano gli interventi che andavamo a fare. A quella Commissione è venuto soltanto il Cons. Cappiello, ci stavo io e ci stava il progettista e niente stiamo in una fase avanzatissima e stiamo quasi al 95% dei lavori, contiamo di finire questa isola ecologica entro … se le cose andavano come dovevano andare noi per il 30 di giugno l’avremmo finita però abbiamo qualche difficoltà di carattere economica e con l’amm.ne provinciale che partecipa insieme a noi alla realizzazione dell’isola con un contributo quasi del 50% loro non hanno ancora approvato il loro Bilancio per cui quei fondi non ci sono stati ancora accreditati per cui fino ad adesso abbiamo soltanto sfruttato, “sfruttato” per modo di dire, i fondi che l’amm.ne aveva messo a disposizione e anche se devo dire che i lavori sono al 95% e … e niente non ci sono stati ancora accreditati questi fondi, non appena ci saranno accreditato vuol dire che andremo a completamento totale però il completamento non è rimandato a chi sa a quanto tempo anche perché stiamo chiedevo all’impresa di fare un ulteriore sacrificio e sforzo perché riteniamo che l’isola ecologia sia importante, importante soprattutto per evitare quel tram tram, quel traffico di cui faceva prima riferimento il cons. Cappiello di via Madannelle o di via x, y dove si svolge un po’ la raccolta del vetro, ingombranti e altre cose, quando avremo l’isola il tutto si sposterà all’isola ecologica. Come dicevo stiamo al 95%dell’intervento, contiamo a fine luglio a questo punto che il direttore dei lavori ci consegni il lavoro dopo di che … e stiamo anche valutando insieme al direttore dei lavori il modo e la metodologia più corretta, di questo devo dare atto anche al direttore dei lavori che è stato disponibilissimo a formare eventualmente anche personale per la gestione di questo in caso l’amm.ne ne avesse bisogno però è vero è giusto dire anche questo perché si è reso disponibile. Penso di non scordare niente eventualmente mi è sfuggito qualcosa poi mi riservo successivamente di intervenire, grazie.
CALIENDO: presidente posso intervenire?
PRESIDENTE: prego, prego, la parola al ……
CALIENDO: …sarò conciso, dunque relativamente alla situazione ambientale fermo restando alla spiegazione del cons. Nardi sulle cose positive che si stanno facendo, bisognerebbe dare un piccolo spazio su delle cose che andrebbero fatte con urgenza anche a un costo zero per il Comune; allora la prima cosa è relativa al monitoraggio territoriale inteso come fare in modo che ci sia una maggiore sorveglianza su tutto l’inquinamento che crea il costone della Circumvesuviana con tutta la vegetazione che sta sul costone della circumvesuviana che invade anche aree private. Allora laddove c’è un piccolo privato che va la taglia, rimuove gli arbusti però comunque c’è una incidenza di serpenti, ratti, di tutto e di più per cui è opportuno che l’amm.ne o chi si occupa del settore vada ad incidere sul Comando dei Vigili, in questo caso anche il Maresciallo Iovino affinché le comunicazioni con la circumvesuviana fossero costanti. Stamattina per l’appunto, per l’ennesima volta interloquendo con il Comandante gli ho messo di nuovo in risalto questa cosa, ci avviamo verso un’estate calda, su quel costone c’è di tutto e quindi è opportuno che la Vesuviana si assume i propri impegni e quindi questo per il Comune è a costo zero però almeno puliamo … facciamo pulire queste zone. Punto primo, punto secondo, intervento parco giochi Via Miccoli, quell’area sappiamo bene è stata, dicono, è stata sottoposta a sequestro da parte dell’ARPAC, via Miccoli di fronte alla scuola elementare, quindi in attesa che l’ARPAC faccia, concluda il proprio iter giuridico-amm.vo augurandomi che questo iter si riduca il più possibile con un intervento da parte dell’amm.ne che vada ad incidere sui membri dirigenziali dell’ARPAC in questo lasso di tempo sarebbe opportuno che avendo noi degli operatori ecologici che possono con la … come si chiama, l’arnese che pulisce le erbe etc., almeno dare un senso di pulizia perché stiamo comunque davanti ad una scuola e quando si fanno manifestazioni non è certamente positivo ce si passi … dopo che via Miccoli è stata pulita, sono stati fatti i marciapiedi, impianti illuminazione e tutto però abbiamo quel neo che non penso che lo veda solo io, sia sotto gli occhi di tutti e quindi è giusto che, sempre a costo zero perché abbiamo operatori che mensilmente noi paghiamo perché gli diamo uno stipendio, ritagliare a questi operatori uno spazio mensile affinché quell’area venga pulita con attrezzature con cui il Comune è già dotato. Questo è il secondo punto quindi chiedo questo intervento massiccio soprattutto adesso che ci avviamo verso l’estate. Terzo e ultimo punto è relativo alla pulizia delle strade, fino a poco tempo fa c’erano delle spazzatrici che percorrevano alcuni tratti di strada, c’erano degli operatori che invece a piedi ne percorrevano degli altri ma all’improvviso buoi ma non solo buoi ma ci sono dei tratti di strada che sono stati abbandonati a se stessi, allora se c’è una spazzatrice perché la ditta ha per capitolato e per tipologia di gara cui è stata fatta l’assegnazione deve usare la spazzatrice vuol dire che un giorno la usa sul corso principale, un altro giorno magari la va ad usare in via campo sportivo, un altro giorno a via Cimitero quindi creare i presupposti affinché tutte le strade in maniere sistematica siano sottoposte a pulizia e a spazzatura. Questo era l’intervento quindi invito l’amm.ne a prendere nota perché forse presa da tante altre